Mondoperaio
Associazione Riaprire i Navigli


No a separazione carriere per l┤influenza dei magistrati - Giovedi, 28 Ottobre 2004
L┤assemblea del Senato, durante l┤esame della riforma dell┤ordinamento giudiziario, ha respinto gli emendamenti dello Sdi per la separazione delle carriere di giudici e pm. Il senatore socialista Roberto Biscardini ha sostenuto che sul risultato della votazione (l┤emendamento e┤ stato bocciato con i voti della maggioranza e dell┤opposizione) ┤┤ha pesato l┤influenza dei magistrati┤┤.
┤┤Nel respingere gli emendamenti dello Sdi per inserire nella riforma del sistema giudiziario una vera separazione delle carriere tra giudici e PM - dice Biscardini - il centro destra e il centro sinistra si sono ritrovati uniti nel sostenere che, per attuare la separazione delle carriere occorre una legge di modifica costituzionale, che peraltro nessuno, dalle due parti, ha proposto. E┤ con questo argomento, e non con una obiezione di merito, che sono stati respinti gli emendamenti dello SDI. Non c┤e┤ dubbio che l┤influenza dei magistrati ha pesato su questo risultato, che segna inoltre l┤ennesima promessa elettorale della maggioranza non mantenuta┤┤.(ANSA).



torna indietro »